Cosa sono importanti le linee guida (accordi) e non i numeri di approvazione, o avete mai visto un numero di approvazione per una bara di zinco?

A proposito, in Europa non ci sono quasi più bare di zinco puro, queste sarebbero troppo pesanti e costerebbero molto di più di 500,- Euro, le bare che riceviamo in Germania sono solo bare di lamiera di zinco, cioè di lamiera zincata e anche queste non sono menzionate in nessun testo di legge e non sono nemmeno girevoli, come originariamente previsto.

Importante qui è il paragrafo 6 i) & ii) dell’Accordo di Strasburgo. Qui, oltre alla bara di zinco, si può scegliere un altro contenitore, è importante che sia a tenuta d’aria al 100% e impermeabile ai liquidi.

Ecco il testo originale dell’Accordo di Strasburgo:

Convenzione europea sul trasporto di cadaveri del 26.10.1973
(Accordo di Strasburgo)

Gli Stati membri del Consiglio d’Europa firmatari della presente Convenzione, considerando la necessità di semplificare le formalità per il trasporto internazionale delle salme, e tenendo presente che il trasporto delle salme non costituisce un pericolo per la salute anche se il decesso è dovuto a una malattia trasmissibile, a condizione che siano adottate misure adeguate, in particolare per quanto riguarda l’impermeabilità della bara, hanno convenuto quanto segue

…… Articolo 6
(1) La bara deve essere impermeabile e rivestita con materiali assorbenti. Se l’autorità competente dello Stato di partenza lo ritiene necessario, la bara deve essere dotata di un dispositivo di equalizzazione della pressione per equalizzare la pressione interna ed esterna. Deve consistere di

i) una bara esterna in legno con uno spessore minimo di 20 mm di parete e una bara interna di zinco o di qualsiasi altro materiale autodecomponente accuratamente saldata

ii) o un’unica bara di legno con uno spessore minimo di parete di 30 mm, rivestita con uno strato di zinco o altro materiale autodecomponente.

2. Se la morte è dovuta a una malattia contagiosa, il corpo è avvolto in un sudario imbevuto di una soluzione antisettica.

3. Fatti salvi i paragrafi 1 e 2, la bara, in caso di trasporto aereo, deve essere munita di un dispositivo di equalizzazione della pressione o, in mancanza di tale dispositivo, deve avere le garanzie di resistenza riconosciute sufficienti dall’autorità competente dello Stato di partenza.